Dublino: cosa non perdere

Siamo stati a Dublino due volte: la prima per un corso d’inglese e la seconda come tappa di on the road in Irlanda.

E la sensazione che ci ha lasciato è la medesima: non si tratta della classica capitale europea, il biglietto da visita di un intero Paese. Generalmente infatti si pensa che la capitale ci permetta di entrare in contatto con la storia e l’anima di tutto il territorio che essa rappresenta.

Ma con Dublino non è stato così: non troverete gli scenari da cartolina che rendono l’Irlanda unica nel Mondo, le scogliere, i prati verdi, i greggi di pecore e i castelli medievali.

E poi il cielo d’Irlanda: beh noi lo abbiamo incontrato nelle conteee più selvagge e disabitate.

Questo non significa assolutamente avere un’opinione negativa su questa città, bensì essere consapevoli che ogni luogo ha le sue prerogative e noi dobbiamo soltanto lasciarci guidare dal desiderio di scoprirle.

“When I die Dublin will be written in my heart.”

[James Joyce]

PASSEGGIATE LUNGO IL FIUME LIFFY

In una giornata di sole non perdetevi un passeggiata lungo il fiume cittadino, dove vedrete alcuni dei punti più storici della città: il ponte Ha’ Penny e la storica dogana di Dublino, la Custom House. Qui troverete il The Famine Memorial, delle sculture in bronzo che rappresentato uomini e donne affamati e malati a seguito delle carestie che nel corso del 19° Secolo colpirono il popolo irlandese.

THE SPIRE E SHOPPING LUNGO O’CONNELL STREET

Individuare O’Connell Street è semplice: vi ritroverete davanti uno spillone d’acciaio! Pareri discordanti su questo monumento costruito in onore dell’Indipendenza irlandese nel 2002.

Poco distante la statua dedicata a James Joyce, che in questa città ambientò Gente di Dublino e l’Ulisse.

HA’ PENNY BRIDGE E PUB

E’ arrivata l’ora di attraversare il fiume Liffy: scegliete di farlo attraverso l’Ha’ Penny Bridge, il ponte pedonale più famoso (un tempo era necessario pagare un penny, da qui il nome), e vi ritroverete immediatamente nel quartiere più tipico e vivace di Dublino.

Tantissimi i pub dove potrete assaporare ottime birre e ascoltare musiva live: il più famoso, ma anche turistico, è Temple Bar. Fermatevi comunque per una foto, è pur sempre uno dei punti più riconoscibili di Dublino!

Cercate la statua di Molly Malone: non si sa se sia o meno esistita, ma a lei oltre questa statua è stato dedicato anche un inno ufficioso!

IL TRINITY COLLEGE

Non solo tra le più antiche università al Mondo (1592) ma anche percorso attraverso la storia, l’arte e la cultura che non potrete assolutamente perdere.

Vi basti pensare che qui si sono laureati Oscar Wilde, Jonathan Swift e Samuel Beckett e la sua Old Library che contiene oltre tre milioni di volumi, tra cui uno dei più antichi al Mondo, il Book of Kells. Datato nell’ 800 d.C. è un manoscritto realizzato dai monaci che riporta la versione in latino dei Vangeli.

Qui sono conservati anche una copia della Proclamazione della Repubblica d’Irlanda e l’arpa di Brian Borù, divenuta simbolo della Nazione.

LA ST. PATRICK’S CATHEDRAL

E’ la splendida Cattedrale dedicata al patrono d’Irlanda, al suo interno è conservata la tomba di Swift, l’autore de I viaggi di Gulliver.

IL CASTELLO DI DUBLINO

O più precisamente la torre Record ancora in piedi! Il suo interno è oggi adibito a museo della polizia irlandese.

PASSEGGIARE NEI VERDI PARCHI ALLA RICERCA DEGLI SCOIATTOLI

St. Sthephen’s Green è il parco più grande della città, un’ottima scusa per godere del silenzio e della pace lontani dal caos cittadino. Non faticherete ad incontrare scoiattoli che si rincorrono o ad assistere ad un allenamento di polo!

Per arrivarci percorrere Merrion Street Upper perché ricca delle tradizionali porte colorate! E nella piazza Merrion fermatevi davanti alla statua di Oscar Wilde.

DEGUSTATE UNA BIRRA GUINNESS PRESSO LA STOREHOUSE

E’ la fabbrica dell’omonima birra, definita da Joyce “la scura sublime”, dove attraverso un tour potrete visitare il museo ad essa dedicato e gustare una freschissima pinta presso il Gravity Bar (che vi regalerà inoltre una splendida vista sulla città!).

Per gli orari di apertura e per prenotare i ticket visitate il sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *