Capo Sounion: cosa vedere nei dintorni di Atene

Una visita a questo sito archeologico poco distante da Atene è una tappa che molti turisti saltano, considerandolo solo “quattro colonne” senza perciò dare importanza alla storia che possiede e all’incredibile suggestione che ancora lo avvolge.

P1100464

Innanzitutto la strada che costeggia la costa ovest della regione dell’Attica è già di per sé da non perdere: ricca di calette, baie e spiagge, paesini e un mare dall’acqua turchese e cristallina.

Perciò dopo un tuffo rinfrescante, verso le ore del tramonto incamminatevi su questo promontorio: è proprio in questo momento che da il meglio di sè, quando i colori caldi del tramonto illuminano le bianche colonne del Tempio dando vita ad un’atmosfera magica. 

P1100452

Il Tempio dedicato a Poseidone si trova infatti su un promontorio a picco sul mar Egeo e la vista si apre a 360° sull’intera baia.

P1100453

P1100460

 

P1100437

Nonostante i numerosi turisti che potrete trovare, il sito mantiene comunque intatta la sua unicità: per gli antichi greci non era solo il luogo di culto per rendere omaggio al dio del mare Poseidone ma rappresentava il ritorno a casa dopo un lungo viaggio, o l’ultimo saluto alla propria terra prima di partire.

Informazioni utili

Distanza da Atene: circa 70 Km (noi alloggiavamo a Varkiza, 41 Km) 

Biglietto d’ingresso: 8 euro. Visitate il sito ufficiale per avere conferma su orari e giorni di apertura/chiusura.

Dove soggiornare: l’intera costa è costeggiata di cittadine di mare, noi abbiamo scelto Varkiza (per la sua posizione sulla strada diretta per l’aeroporto di Atene) ma raccomandiamo anche Glyfadas, forse più mondana e bella, o Vouliagmeni.

Dove mangiare: provate assolutamente l’ottima taverna Sardelaki nella cittadina di Glyfadas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *