Grado – Aquileia – Palmanova: un weekend a spasso tra i tesori del Friuli Venezia Giulia

GRADO: L’ISOLA DEL SOLE

Il nostro weekend a Trieste e dintorni, è iniziato da qui. Ed è stata una scelta azzeccatissima: è una graziosa cittadina in una posizione strategica poichè a pochissima distanza da Trieste e da Palmanova e Aquileia, antiche città ricche di tesori archeologici e fascino.

Arrivare all’Isola del Sole vale già di per sè il viaggio: percorrete la SR 352 e attraverserete un ponte sulla laguna, tra gabbiani in volo, barchette, canoe e turisti in bicicletta.

Piccola cittadina di mare che racchiude un antico centro storico: perdetevi tra le viuzze e lasciatevi guidare dalla vostra curiosità.

Ad ogni angolo vi fermerete a fotografare i balconi in fiore, le piazzette con i ristorantini tipici dove gustare tipica cucina di mare, le antiche chiese e poi il porticciolo.

La conformazione stessa della cittadina è così particolare da meritare una visita a nostro avviso, anche se è facile immaginare che sia presa d’assalto dai turisti d‘estate, specie austriaci e tedeschi.

AQUILEIA E LA RICCHEZZA DELLA STORIA 

Sulla strada per Grado, Aquileia è una piccola cittadina può vantare una storia ricca di importanza risalente al periodo dell’Impero Romano. Passando lungo la strada non abbiamo esitato a fermarci per visitare i numerosi resti archeologici che testimoniano questo glorioso passato: l’anfiteatro, residenze private, il Foro romano e il suo grande colonnato, e l’antico porto fluviale (un tempo vi scorreva il fiume!).

Anche senza un itinerario fissato, è impossibile non trovare la sua Basilica ed il campanile adiacente. La storia di Aquileia è legata fin dall’inizio anche con quella della religione cristiana, essendo stata uno dei centri più importanti per la comunità cristiana fin dal II secolo.

 

PALMANOVA: LA CITTA’ STELLATA

La città-fortezza di Palmanova si presenta fin lungo la statale che percorrerete grazie ai cartelli che la indicano riportando la sua famosa e inconfondibile forma a stella a 9 punte.

Si tratta infatti di una fortezza militare costruita dai Veneziani alla fine del 1500 come difesa contro l’invasione dei Turchi.

Ha tre livelli di mura concentriche: superati i bastioni, l’accesso è consentito attraverso una delle sue tre porte monumentali (Porta Aquileia, Porta Udine e Porta Cividale) e arrivate alla Piazza Grande.

Qui si affacciano gli edifici più importanti ed il Duomo.

Purtroppo non ci si rende ben conto della forma a stella con 9 punte che questa città possiede se la si guarda dal centro della Piazza. Sarebbe necessario osservarla dall’alto, ma non c’è un punto panoramico che lo permette.

E’ comunque piacevole passeggiare tra le sue vie e i suoi bastioni ancora perfettamente tenuti sono un raro esempio di architettura medievale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *